Tuesday, 27 November 2012

Talk about: Hello Summer





Oggi vi parlo delle Hello Summer, un gruppo pop punk francese completamente al femminile.
La band fa il debutto con l’Ep Sunrise Atlantic, prodotto da Maximilien Tonelli e rilasciato dalla Coraline Records, un’ etichetta indipendente italiana.
Il gruppo è composto da: Severine Alarçon (voce e tarstiere), Margaux Sachse (chitarra, cori), Jenny Bernet (basso, cori), Maggy Tab (chitarra) e Zoé Beaugendre (batteria).
L’Ep contiene sette canzoni di stile diverso fra loro. Partiamo dalla traccia di apertura, Destination Dreamscape; è una canzone pop allegra ma tranquilla, un po’ inaspettata per un gruppo pop punk, ma per niente disprezzabile. Segue California Love, che comincia a farci sentire un po’ di classico pop punk ispirato alla vecchia scuola; la voce dolce della Alarçon è il pop, tutto il resto esegue il punk e gli elementi si sposano perfettamente. In The Rain And The Sun presenta le stesse caratteristiche della canzone precedente, col suo equilibrio fra opposti. Arriviamo a One una ballata lenta e rilassante, ma che si conclude con schitarrate degne di nota; la canzone si distacca completamente dalle tracce precedenti. Bisogna comunque dire che per un gruppo pop punk non è raro inserire delle canzoni del genere, nettamente diverse dallo stile della band. Ben fatto! Si prosegue con Where I Met You, che riprende le sonorità pop punk di cui sopra. Anche More Than Alive si può definire pop punk, ma in un senso più “moderno” del termine, perché più che dalla vecchia scuola, la canzone si è fatta ispirare dai canoni di quella nuova. Take Me To the Sea, la traccia che chiude il disco, è una canzone rock triste molto accattivante.
Devo dire che queste ragazze promettono bene, hanno pubblicato un Ep esordiente abbastanza valido che potrebbe avviarle a comporre ancora meglio. In più è una band di sole ragazze, già solo per questo hanno tutta la mia simpatia. Mi sento di consigliare a tutti di ascoltare Sunrise Atlantic, anche se eviterei di farlo ascoltare a chi non sopporta il pop, perché questo Ep ne è intriso. Perciò se siete allergici alle canzoni troppo melodiche, fareste meglio a cambiare genere. Tutti gli altri hanno la possibilità di scoprire un nuovo promettente gruppo.

ELENA ASTARITA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 commenti:

Newsletter

ShareThis

----