Monday, 28 January 2013

CINERASMUS: Snatch - Lo Strappo (Double version)






Snatch – Lo Strappo (2000) di Guy Ritchie
Dopo Lock & Stock (consigliato) ecco un’altra pellicola dai continui colpi di scena. Tipico nelle sceneggiature del regista è l’utilizzo di svariati personaggi, gli uni indipendenti dagli altri, che nel corso del film finiscono per intrecciarsi vicendevolmente, dando vita a trame curiose e sorprendenti. Un mercante di pietre preziose, un boss mafioso, un ex KGB, uno zingaro e poi sicari, strozzini e chi più ne ha più ne metta. Tutti cercano di fregare tutti ma la parola finale aspetta sempre a chi la truffa ce l’ha nel sangue. Un cast veramente ricco, da Jason Statham a Benicio Del Toro, passando per un Brad Pitt che, in versione gitana, è decisamente uno spettacolo. Lasciatevi trasportare dalla ragnatela di intrecci a cui Ritchie, negli anni, ci ha abituato, con i suoi ritmi incalzanti che tengono lo spettatore sempre attento alle vicende. Anche perché, con tutti i protagonisti presenti, si rischierebbe di perdere il filo..
Voto: 7.5




Film italiano completo

Snatch (2000) by Guy Ritchie
After Lock & Stock (recommended) here's another film by the constant twists. Typical in the scripts of the director is the use of various characters, each independent of the other, which in the course of the film end up intertwining with each other, giving rise to curious and surprising plots. A merchant of precious stones, a mafia boss, an ex-KGB, a gypsy and then hired killer, pawnbrokers and so on and so forth. Everyone is trying to fool all but the final word is always waiting for those who, the scam, have it in their blood. A truly rich cast, from Jason Statham to Benicio Del Toro, waiting Brad Pitt in gypsy version, definitely a show. Let yourself be carried by the web of plots that Ritchie, over the years, we have become accustomed, with its insistent rhythms that keep the viewer attentive to the events. Even ‘cause, with all the actors present, there is a risk of losing the thread..
Vote: 7.5



ANDREA DOMENIGHINI
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ritorna alla pagina principale di CINERASMUS

0 commenti:

Newsletter

ShareThis

----